Audio Binaurale & Multitraccia.

Abitualmente la Ripresa Audio Professionale di un Concerto “dal Vivo” viene effettuata tramite numerosi microfoni “di prossimità” (cioè posizionati molto vicino ai singoli Strumenti musicali) e registrati su altrettante tracce separate, che dovranno essere successivamente mixate in Studio ad esecuzione terminata (ovvero: “dal morto”…).

Questo sistema, detto Registrazione Multitraccia, consente di mantenere il “controllo tecnico” su vari parametri del Suono di ogni singolo Strumento musicale fino al termine della lavorazione della stessa, parametri su cui sarà possibile intervenire “comodamente” dopo, in fase di Post-Produzione.
Purtroppo, essendo del tutto impossibile “ricostruire” al mixer il “Realismo Sonoro” di un Concerto così come l’ha ascoltato il Pubblico presente in Sala, si è costretti a ricreare in Studio una “situazione acustica fittizia” più o meno “ideale”, ma completamente diversa dall’esecuzione reale a cui il Pubblico ha assistito, ed inevitabilmente priva del “Coinvolgimento Emotivo” reciproco avvenuto dal Vivo tra i Musicisti ed il Pubblico…
Il risultato sarà, quasi inevitabilmente, una registrazione dalla spazialità irreale ed emotivamente piuttosto “piatta”…

 

Il Sistema di Registrazione Multitraccia o “Multimicrofono” – che tra l’altro ha costi di produzione piuttosto elevati – si è talmente affermato nell’ambiente musicale internazionale che spesso presentarsi a registrare un Concerto Live con un solo microfono “a due orecchie” provoca una certa ilarità e viene fortemente sottovalutato… almeno finché il “critico di turno” non si sofferma ad ascoltare il risultato…

Tutti noi, a pensarci bene, quando siamo presenti ad un Concerto dal Vivo, grazie alle nostre due sole orecchie siamo perfettamente in grado non solo di ascoltare tutti i suoni generati dall’Orchestra, ma anche pienamente capaci di apprezzare la coinvolgente interazione tra l’Energia Musicale generata dai Musicisti e l’Attenzione restituita dal Pubblico in Sala.
È questo “Magico Scambio di Energia” che rende ogni Concerto un’esperienza unica ed irripetibile: questa è la “Magia della Musica” che la Ripresa Binaurale è in grado di “raccogliere” dal Vero e di consegnare alla Storia.

Il Sistema di Registrazione Binaurale genera, esattamente come il nostro udito, due soli segnali audio correlati: un semplice file stereo, eppure tridimensionale a 360° sferici! È una “Ripresa Totale”, già “mixata dalla Realtà”.

In pratica, rispetto al Multitraccia, col Sistema Binaurale si opera all’inverso: il Mix dei livelli va eseguito prima della Registrazione, tramite il posizionamento accurato del microfono in relazione alle fonti sonore coinvolte ed all’ambiente acustico a disposizione.

La qualità timbrica, dinamica ed ambientale del suono registrato è pressoché identica a quella ascoltata dal pubblico, quindi se, ad esempio, l’amplificazione risultasse insufficiente, anche la registrazione avrà un suono debole o sforzato… se l’ambiente fosse troppo “rimbombante”, si otterrà un risultato analogamente confuso all’ascolto… viceversa, se si ritiene che il luogo prescelto sia quello “perfetto” per ascoltare un Concerto, allora si può già essere certi che il risultato della Registrazione Binaurale sarà altrettanto “perfetto”, in ogni caso estremamente fedele al suono ed alla percezione che l’ascoltatore presente ha avuto là, al concerto.

Ripresa Audio Binaurale.

 

 

Annunci
di viaggisonori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...