Mornaite Muntide : una fiaba 3D raccontata dalla strega cattiva.

Mornaite Muntide

 

“Come una fiaba, ma raccontata dalla strega cattiva. O un buco nero, un vuoto oscuro e pulsante che inghiotte ogni cosa gli capiti a tiro e la restituisce in un’altra forma, in un altro tempo. Come un sogno, in cui la logica è rovesciata e le leggi della fisica un’opinione. O un monologo sconnesso, in cui consecutio temporum e nessi causali sono mere formalità, poco più che inutili orpelli di cui sbarazzarsi senza rimorsi. Gli Unmade Bed non fanno musica: accorpano suoni, immagini, odori, sapori, ci costruiscono cattedrali fantasmatiche e poi ti ci invitano o meglio, ti ci attirano, sussurrandoti all’orecchio oscuri vaticini al cui richiamo è impossibile resistere.”[Marco Loprete]

Nel 2010 gli Unmade Bed si dedicano alla stesura del nuovo capitolo della band che verrà registrato nel Luglio dello stesso anno nella Chiesa sconsacrata di S.Giusto a Gualdo (Sesto Fiorentino – FI), in presa diretta ed esclusivamente con tecnica di ripresa binaurale (grazie a Franco “Franko” Russo, specialista italiano in questa tecnica) al fine di restituire all’ascoltatore la fisica centralità del proprio ruolo all’interno della narrazione

Tracklist:
01. The Death at Twilight of 25 Shattering Pieces of Sharpring Thin Ice

<

02. Luna (and the Great Parade of Creatures Tiptoeing Around the Scarecrow)

03. Gentle Marionette Firflies Lullabying Weavy
04. The Loony Crowes Hoohaywire in the Shadows of the Gigantic Moon
05. At Twilight, Giant Farflies

Progetto Binaurale:

Il nuovo disco degli Unmade Bed è stato registrato in un’antica Chiesetta sconsacrata sulle colline di Sesto Fiorentino. la band ha pianificato tutto il progetto rispettando i tre punti fondamentali della metodologia binaurale Terzo Orecchio, la Location con riverbero naturale ( Chiesa ), l’amplificazione ( compresa la spazializzazione delle sorgenti sonore, diffusori e sorgenti acustiche che si muovono sulla scena ) ed il fonico (i suoni devono essere perfetti al momento della ripresa).

I diffusori e gli amplificatori sono stati disposti a 360 gradi intorno al Microfono Binaurale, lungo la navata centrale considerando anche l’asse z per quel che riguarda la disposizione delle sorgenti in alto ed in basso. La batteria è stata posizionata al centro, sull’altare, in modo da poter sfruttare tutto il riverbero e la corposità della navata. Parte dei cori sono stati sovraincisi fuori la Chiesa, accompagnati dal sottofondo notturno e delle cicale.

Chiesa S.Giusto a Gualdo (Sesto Fiorentino – Firenze).

Chiesa S.Giusto a Gualdo (Sesto Fiorentino – Firenze).

Chiesa S.Giusto a Gualdo (Sesto Fiorentino – Firenze).

Annunci
di viaggisonori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...